1La caratteristica principale del territorio di Furore è la forte pendenza del costone roccioso su cui sono arroccate le case che, in passato, rendeva lento e faticoso il procedere dal livello del mare alla sommità, nell’entroterra, verso Agerola.

I percorsi, costituiti prevalentemente da scale e sentieri che s’inerpicano in salita, permettevano una serie di scambi e relazioni tra gli uomini che, oggi, data la forte presenza delle strade carrabili, sono passati decisamente in secondo piano. Al movimento di salita, che si svolgeva a piedi, lento e misurato, trasversalmente rispetto al corpo allungato della penisola sorrentina, si è sostituito quello carrabile in senso longitudinale, di scorrimento veloce.

La strada statale che percorre la costiera e conduce verso Amalfi, permette una visione panoramica del paesaggio ma, inevitabilmente, finisce per gerarchizzare i luoghi, esaltandone alcuni ed escludendo altri dalla vista del visitatore.
Così Furore è stato spezzato in due: da un lato la sua marina, il Fiordo, percepibile come orrido, straordinario fenomeno naturalistico isolato e, dall’altro, il paese, con le sue case disseminate lungo il costone, praticamente invisibile per chi viaggia lungo la statale amalfitana.

www.comunedifurore.it
www.ilfiordodifurore.com